Il Trequartista

Stagione 4,
48 min

Novak Djokovic

Maggio 12, 2022

Novak Djokovic è vincente, arrogante, talentuoso, geniale, epico. Divide eccome e lo fa ogni volta che può: sul campo e fuori al court. Come ha fatto agli Australian Open a inizio 2022 rischiando non solo la testa del ranking ATP ma anche la sua immagine. Un personaggio complesso che cercheremo di decifrare con Giorgio Terruzzi, Carlo Pastore ed Elena Martinelli.
Una produzione 731 LAB
Produzione esecutiva e regia: Alessio Albano
In collaborazione con Xiaomi Italia.

La firma di Giorgio

E’ una terra di mezzo questa che circonda Novak Djokovic. Sta tra il buio e la luce, come ogni convalescenza, trascina l’ombra della
pandemia e le ombre che la pandemia ha emanato, abbastanza per impedire un recupero pieno, una salute
rinfrancante, il ritorno ad un tempo più sereno, pensando ai diritti del rovescio, al rovescio come strumento di gioia. Rovescio è una
parola appropriata pensando al destino di quest’uomo consegnato alla controversia, come se la pace fosse sempre minacciata da
una guerra. E’ così dal capitolo uno e non sono bastati un talento portentoso, una fortuna agonistica conquistata e straripante. C’è
sempre qualcosa o qualcuno che non applaude e –anche per questo- sgobba e approda su quote rarissime a vedersi. Una
dimensione che ricerca adesso, con il peso degli anni, delle incomprensioni, di strumentalizzazioni che con lo sport, il tennis,
c’entrano pochissimo. La sfida oggi sta qui. In una risalita della classifica, dei sondaggi, del piacere di giocare. Tra chi gufa e odia,
chi tifa e spera. Come se tutto, di nuovo e curiosamente, fosse da dimostrare, nonostante abbia dimostrato di cavarsela sempre. A
costo di strafare, di deludere, di far discutere su ciò che del vivere ama o meno. Contraddizioni talmente consuete da sembrare
nostre. Eppure, all’apparenza solo sue e dunque esposte, al pari di peccati da scontare.

 

Chi è Novak Djokovic

Embed from Getty Images

Novak Djokovic, e detto Nole (Belgrado, 22 maggio 1987), è un tennista serbo, numero 1 della classifica ATP. È il tennista che ha trascorso il maggior numero di settimane da numero 1 al mondo nella storia del tennis (369), di cui ben 122 consecutive, nonché l’unico ad aver vinto almeno una volta in carriera i nove tornei Masters 1000 (nel suo caso due volte), risultato che, a partire dal 2009, l’ATP denomina Career Golden Masters. Nei suddetti tornei ha un record di 11 finali consecutive, da Parigi 2014 a Miami 2016 (con 9 vittorie).

Con 62 successi è in testa alla classifica dei vincitori dei cosiddetti Big Titles, ovvero i tornei del Grande Slam, i Masters 1000, le ATP Finals e le Olimpiadi. Ha chiuso per 7 volte la stagione da numero 1 al mondo (2011, 2012, 2014, 2015, 2018, 2020 e 2021), anche questo record assoluto. Con un montepremi di oltre 150 milioni di dollari, è l’atleta che ha ottenuto i maggiori guadagni nella storia del tennis.

 

Con Giorgio Terruzzi, Carlo Pastore. Executive producer:Alessio Albano.

Sound: 7:31 LAB
Una produzione: 731 LAB

Iscriviti su Apple Podcasts
Iscriviti su Google Podcasts
Iscriviti su Spotify

Iscriviti al canale Telegram: t.me/iltrequartista

Altri Trequartisti citati nell’episodio: Martina Navratilova 

Lascia un commento

Sali in cima